Seleziona le caratteristiche






















Bed and Breakfast Roma / Focus / Nuovo regolamento sui Bed and Breakfast

Nuovo regolamento sui Bed and Breakfast

Il 10 settembre 2015 sul N° 73 del Bollettino Ufficiale della Regione Lazio è stato pubblicato il Nuovo Regolamento riguardante le strutture ricettive extralberghiere della Regione Lazio e di Roma.

Il regolamento è entrato in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.
Non sono mancate polemiche, e sono tutt'ora accese, su un Regolamento visto come vessatorio e limitante per tutto il comparto delle attività ricettive extralberghiere e creato ad hoc per “rendere un servizio” alla categoria degli albergatori se si considera, inoltre, che un provvedimento legislativo simile viene messo in pratica a ridosso del Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco Bergoglio a partire dall'8 dicembre 2015, giorno dell'Immacolata.
Il nuovo Regolamento Regionale si sarebbe reso necessario per limitare l'abusivismo legato alle attività extralberghiere e per garantire standard di qualità all'offerta romana e regionale durante , e oltre, il Giubileo.

Quali sono le regole introdotte dalla nuova normativa che , ricordiamolo, abroga:

  • il Regolamento Regionale 24 ottobre 2008, n. 16 "Disciplina delle Struttttre Ricettive Extralberghiere ";
  • il regolamento regionale 2l aprile 2009, n.4;
  • il regolamento regionale 2l settembre 2009, n. 18.

Il regolamento consta di 20 articoli e i passaggi che più “colpirebbero” la microricettività (B&B; affittacamere e appartamenti in affitto turistico, case vacanza, ostelli della gioventù, country house) soprattutto nella Capitale, sono quelli che riguardano i periodi obbligatori di chiusura.
Se fino a poco tempo fa l'obbligo di chiusura per attività non imprenditoriale era di 60 giorni l'anno adesso i Bed and Breakfast dovranno chiudere per 120 giorni all'anno nella Città metropolitana di Roma capitale e a Roma capitale e 90 giorni all'anno nei restanti comuni.
La penalizzazione riguarda anche le case vacanza e gli appartamenti in affitto turistico che se prima non avevano un obbligo specifico di fermo adesso dovranno obbligatoriamente chiudere 100 giorni l'anno se si tratta di una gestione non imprenditoriale.

I titolari o gestori titolari delle attività oggetto del Regolamento Regionale sono tenuti inoltre:

a) ad indicare la denominazione della struttura ricettiva, la categoria di classificazione attribuita, gli estremi della SCIA nonché i periodi di chiusura della struttura, in tutte le forme di comunicazione, ivi compresi i siti internet;
b) ad esporre, in modo ben visibile all’interno delle camere e a pubblicare sul sito internet della struttura, il cartellino dei prezzi massimi aggiornato;
c) ad esporre, in prossimità dei locali destinati al ricevimento ospiti, la tabella con l’indicazione dei prezzi massimi delle camere o delle unità abitative e i relativi servizi;
d) ad apporre, all’esterno dell’immobile ed in prossimità dell’entrata della struttura, in modo ben visibile al pubblico, la targa nella quale sono riportate la tipologia della struttura ricettiva, la denominazione, la classificazione, il recapito telefonico attivo 24 ore, il sito internet, gli estremi della SCIA, i periodi di apertura. Sulla targa è possibile apporre, altresì, il logo turistico regionale denominato: “Lazio eterna scoperta”. Nel caso in cui i regolamenti comunali o del condominio nel quale è ubicata la struttura vietino l’apposizione della targa all’esterno, quest’ultima può essere apposta solo all’interno, in prossimità dell’entrata della struttura stessa;
e) a comunicare, all’Agenzia, i dati ai fini degli adempimenti previsti all’articolo 2, comma 2;
f) a stipulare apposita assicurazione per i rischi di responsabilità civile nei confronti dei clienti;
g) ad esporre, in modo ben visibile, il cartello indicante il percorso antincendio.

L’inosservanza di queste disposizioni come della altre comporta l’applicazione delle sanzioni previste all’articolo 31 della l.r. 13/2007. 3.

Di seguito il link al Bollettino Ufficiale della Regione Lazio, N° 73: NUOVA DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ RICETTIVE EXTRABERGHIERE